Che cos’è esattamente un leader?

E’ un titolo?

O giusto un modo alternativo per chiamare un manager o un supervisore?

È un ruolo oppure si riferisce ad un insieme di qualità personali?

Diciamo che c’è un po’ di tutto questo.

Certo, guardando gli annunci di lavoro, si potrebbe cadere in errore.

La parola leader infatti viene sempre associata ad una serie di posizioni di sorveglianza di altre persone; quindi leader diventerebbe un modo “cool” per identificare posizioni tradizionalmente definite “manager”.

In realtà, management e leadership sono concetti ben differenti:

non tutti i leader sono responsabili di qualcosa e non tutti i manager sono dei leader.

  • Un manager pianifica, gestisce e assegna budget, organizza risorse, controlla e risolve problemi.

 

  • Il leader indica direzioni, allinea persone, motiva, ispira, trascina e produce cambiamento.

Leadership e management sono diversi ma contemporaneamente complementari e di pari importanza.

Non si può affermare che uno sia più importante dell’altro.

Il leader non necessariamente dirige persone come il manager.

La leadership è quella qualità di cui spesso le aziende hanno bisogno perché sono alla ricerca di persone veramente capaci in quello che fanno a tal punto da poter influenzare gli altri e trascinarli.

Molte sono le qualità riconosciute alla figura del leader :

• Capacità di influenzare,
• Abilità comunicativa,
• Carisma,
• Veracità,
• Umiltà ma contemporaneamente consapevolezza di se,
• Compostezza e maturità,
• Capacità di tirare fuori il meglio dagli altri,
• Capacità di gestire l’ambiguità e il paradosso,
• Capacità di prendersi rischi pur di innovare,
• Capacità di collaborare e dirimere i conflitti,
• Risolutezza, capacità di prendere l’iniziativa.

Potremmo proseguire a lungo aggiungendo voci a questa lista ma ciò che va davvero sottolineato è che, tranne l’intelligenza, sono tutte qualità che possono essere apprese e migliorate con la pratica.

Leader non si nasce, non esiste il gene della leadership.

I grandi leader sono grandi perché hanno lavorato sodo, molto più faticosamente della maggior parte degli altri, hanno appreso, si sono evoluti.

Abbiamo quindi distinto tra leadership e management, individuato le qualità di un leader, spiegato che leader non si nasce e che la leadership si apprenda ma, tornando alla domanda iniziale,

Che cosa è un leader?

Possiamo affermare che:

Un leader sia qualcuno in un ruolo di leadership che abbia doti di leadership e che fornisca leadership.

E che

La leadership sia la capacità di consentire alla gente comune e alle organizzazioni di ottenere risultati straordinari.

Per una carrellata di interessanti ed evocative definizioni di leadership, vi rimandiamo all’articolo “Alcune definizioni di Leadership”.

Vi consigliamo anche la lettura dell’articolo “le 10 qualità del leader”.

Se desideri un supporto in tal senso richiedi la consulenza gratuita.

 

Photo by Joshua Earle on Unsplash

 

Armando Cignitti

Armando Cignitti

Consulente e Autore, da 22 anni aiuto Imprenditori e Professionisti ad incrementare il valore della propria attività sul mercato, attraverso un metodo di gestione e soluzioni per uno sviluppo aziendale stabile e sostenibile. Ho fondato Improvia per realizzare la "casa del miglioramento continuo" per tutti gli imprenditori, i loro collaboratori e i professionisti che vogliono migliorare le proprie abilità, porsi nuovi obiettivi, ottenere risultati misurabili e duraturi di crescita personale, aziendale ed economica.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: